Precedente
Home
Su
Successiva

Cosa fare?
(Marco Ramello)

(Pingo)
Il mio amico se n’è andato via,
a cercarlo, vado a casa sua,
non si fa vedere piangere,
aiutarlo io vorrei.

Quante volte se ne sta da solo,
quante volte viene preso in giro,
me ne accorgo e proprio non mi va,
ma ho paura, ma di che?
Ho paura di restare solo,
ho paura di rischiare ora,
ho paura che non meriti,
a qualcosa servirà?

Non so che fare,
io mi sento proprio solo, non vorrei rischiare.
Non so che fare,
io non so che fare … fare, cosa fare … fare?

(Gruppo)
Uh, uh, ah, ah, ah, ma si è visto, ma che fa?
Uh, uh, ah, ah, ah, ma che stupido è stò qua.
Uh, uh, ah, ah, ah (3v.)

..................................................................................................................

(Micio)
Il mio amico se n’è andato via,
non ho voglia di veder nessuno,
io l’ho visto, ma non voglio uscire,
solo, in pace io starei.

Non sto bene e me ne sto da solo,
ma che vuole? ma chi l’ha chiamato?
a che serve … tanto ridono,
loro ridono di me.
Sono inutile, un incapace,
sono stanco e non voglio aprire,
ho paura che non meriti,
a qualcosa servirà?

Non so che fare … (1^ volta)
Non so che fare … (2^ volta Pingo + Micio)

Quando la madre di micio gli dice che il figlio non sta bene, Pingo capisce che non è quella la verità e se ne va sconsolato: è in crisi perchè non sa come aiutare l'amico, non sa se mettersi decisamente dalla sua parte rischiando però l'amicizia degli altri.

bulletTesto e accordi
bulletLo spartito