Precedente
Home
Su
Successiva

Non ti vogliamo
(Marco Ramello)

Io sono piccolo, sono un po’ gracile,
sono anche fragile e sono solo.
Io sono timido, sto sempre zitto,
non so che dire e sono solo.

E quando in giro li vedo insieme,
oppure a scuola, ma quanti sono?
io sento in coro i miei compagni,
ridono forte, e io sto lì …

“Non ti vogliamo, non ti vogliamo, no,
con noi non ci puoi proprio stare,
non ti vogliamo, non ti vogliamo, no,
ma guarda come sei ridicolo”.

Non ti vogliamo, non ti vogliamo …

Io sono vittima di scherzi e trappole,
lui mi deride, ah, ah, e prende in giro.
Io sono debole, non riesco a farcela,
io non ne posso più, vorrei scappare.

E quando in giro …

Micio viene immediatamente preso di punta da Nik che proprio non riesce a sopportare la sua timidezza e la sua insicurezza. Ma la cosa che forse stupisce ancora di più è che in quella classe nessuno sembra voler accorgersi di ciò che sta succedendo.
Il bisogno di non sentirsi solo e la paura di essere preso di mira hanno invaso tutti ed ognuno cerca di difendersi come può, restando in silenzio o mettendosi dalla parte di chi appare più forte. E in questa difficile situazione, dove tutto sembra normale, Micio ha la sensazione che nessuno desideri averlo attorno.

bulletTesto e accordi
bulletLo spartito